Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LONDRA - Un ex antiquario e millantatore, che amava la bella vita e le auto di lusso, è stato condannato a otto anni di reclusione da un tribunale di Newcastle (nord dell'Inghilterra) per aver tentato di vendere negli Usa una rarissima prima edizione delle opere di Shakespeare del XVII secolo.
L'uomo, 53 anni, che si atteggiava a playboy internazionale nonostante fosse sommerso di debiti ed avesse accumulato numerose condanne per truffa a partire dal 1977, aveva tentato di vendere l'opera - rubata nel 1998 all'università di Durham - alla Folger Shakespeare Library di Washington. Ma il personale si è insospettito sulla provenienza del 'first folio' (così è chiamata la prima opera stampata di Shakespeare) e ha avvertito la polizia.
Stampata per la prima volta nel 1623, sette anni dopo la morte del genio del teatro e della poesia, la 'first folio edition' è considerato uno dei documenti fondamentali della lingua inglese. Si ritiene che ne esistano meno di 250 esemplari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS