Navigation

Tenta di vendere prima edizione Shakespeare, condannato

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 agosto 2010 - 19:26
(Keystone-ATS)

LONDRA - Un ex antiquario e millantatore, che amava la bella vita e le auto di lusso, è stato condannato a otto anni di reclusione da un tribunale di Newcastle (nord dell'Inghilterra) per aver tentato di vendere negli Usa una rarissima prima edizione delle opere di Shakespeare del XVII secolo.
L'uomo, 53 anni, che si atteggiava a playboy internazionale nonostante fosse sommerso di debiti ed avesse accumulato numerose condanne per truffa a partire dal 1977, aveva tentato di vendere l'opera - rubata nel 1998 all'università di Durham - alla Folger Shakespeare Library di Washington. Ma il personale si è insospettito sulla provenienza del 'first folio' (così è chiamata la prima opera stampata di Shakespeare) e ha avvertito la polizia.
Stampata per la prima volta nel 1623, sette anni dopo la morte del genio del teatro e della poesia, la 'first folio edition' è considerato uno dei documenti fondamentali della lingua inglese. Si ritiene che ne esistano meno di 250 esemplari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.