Navigation

Terremoti: Indonesia; oltre 100 morti, 500 dispersi

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 ottobre 2010 - 17:48
(Keystone-ATS)

GIAKARTA - Sono almeno 108 le persone uccise e più di 500 i dispersi a Sumatra e in altre piccole isole indonesiane colpite ieri dal terremoto e oggi da uno tsunami. Lo hanno reso noto fonti ufficiali.
"L'ultimo bilancio reso noto dal centro di crisi indica che 108 persone sono state uccise e 502 sono sempre considerate disperse", ha dichiarato a MetroTV Hendri Dori Satoko, un parlamentare delle isole Mentawi, facendo riferimento alla scossa di magnitudo 7,7, alla quale è seguito uno tsunami.
Onde anomale alte tre metri hanno devastato una decina di villaggi costieri dell'arcipelago delle Mentawi, al largo dell'isola di Sumatra, una delle zone a più alto rischio sismico dell'Indonesia. Sull'isola di Pagai, una delle più colpite, le ondate di tre metri d'altezza hanno devastato il territorio fino a 600 metri di distanza dal mare.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo