Navigation

Terremoti: scossa del 4.7 a Tangshan in Cina

La città di Tangshan, Cina. KEYSTONE/EPA/WU HONG sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 12 luglio 2020 - 08:05
(Keystone-ATS)

Un terremoto di magnitudo 4,7 ha colpito la città di Tangshan, nella Cina settentrionale, secondo l'osservatorio statunitense USGS, facendo rivivere il ricordo di un devastante terremoto avvenuto nel 1976 in cui morirono almeno 240 mila persone.

Non ci sono notizie di vittime o danni, ma il sisma è stato leggermente avvertito anche a Pechino.

La scossa di oggi si è verificata alle 6:38 ora locale, (0.38 ora svizzera, con epicentro in un quartiere residenziale appena fuori dal centro di Tangshan, circa 200 chilometri a est di Pechino. L'autorità cinese per i terremoti ha stabilito la magnitudo a 5,1, e la profondità a 10 chilometri.

Il 28 luglio 1976, Tangshan, città di miniere di carbone con circa un milione di abitanti, fu rasa al suolo da un terremoto di magnitudo 7,8 e dalla successiva scossa di assestamento 7,1 circa circa 15 ore dopo. La Cina ha censito 240.000 vittime, ma si ritiene che possano essere state di più.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.