Una terza persona è morta oggi a causa del terremoto che ha scosso il sudovest del Messico: alle due vittime guatemalteche decedute a causa del crollo della loro casa si aggiunge infatti una messicana, uccisa anch'essa dal cedimento di un muro.

Nella zona dove si sono registrate le due vittime, indicano le stesse fonti, almeno 30 case sono crollate a causa del sisma di magnitudo 7.1 sulla scala Richter, con epicentro a circa 35 chilometri dalla città di Tapachuela, sulla costa pacifica del Chiapas, alle 6.23 ora locale (le 13.23 in Svizzera).

Eddy Sanchez, responsabile dell'istituto Nazionale di Sismologia del Guatemala, ha detto che la scossa "è stata molto forte" nel sudovest del Paese centroamericano, con "danni visibili in numerose case della regione di Soconusco", a cavallo fra il Messico e il Guatemala, ma ha precisato che non ci sono rischi di uno tsunami.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.