Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I lavori per proteggere la Tour Eiffel da eventuali attacchi terroristici cominceranno a settembre.

KEYSTONE/EPA AP POOL/MICHEL EULER / POOL

(sda-ats)

I lavori per proteggere la Tour Eiffel da eventuali attacchi terroristici cominceranno a settembre e dovrebbero concludersi nel maggio 2018: è quanto annunciato oggi dal comune di Parigi.

Lo scorso inverno, i gestori della cosiddetta Dama di Ferro avevano annunciato l'intenzione di innalzare una barriera d'acciaio e vetro rigorosamente antiproiettile per proteggerla da eventuali attacchi. Altezza: 2 metri e 50. Costo: 20 milioni di euro.

In vista dei campionati di calcio di Euro 2016, l'estate scorsa, Parigi eresse una recinzione provvisoria per proteggere gli accessi al monumento. Barriere non particolarmente estetiche che verranno sostituite da un nuovo muro di cristallo. Elaborato con le forze dell'ordine, il perimetro di sicurezza andrà dal Museo del Quai Branly fino all'avenue Gustave Eiffel, un'area vastissima che verrà messa sotto protezione come una banca.

L'accesso al pubblico sarà consentito solo da un lato, quello dei giardini, e non più dai trafficati Lungosenna. Inoltre, per scongiurare nuovi attacchi tipo Nizza, Berlino, o quello di ieri sugli Champs-Elysées, con camion o auto assassine scagliate contro l'obiettivo, la circolazione intorno al monumento verrà completamente ripensata.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS