Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel corso di una retata a Neukirchen-Vluyn, nell'ovest della Germania, gli agenti hanno ritrovato diversi dispositivi utilizzabili per costruire un ordigno.

Secondo lo Spiegel, la polizia ha scoperto a casa del 27enne Ozkan G. e di un suo presunto complice uno strumento che, insieme all'ordigno, può avere effetti micidiali, in quanto può far sì che vengano scagliati degli shrapnel, particolari granate che, esplodendo, disseminano delle piccole sfere metalliche. Ozkan G. possedeva diverse armi, alcune legalmente, altre illegalmente. Si sarebbe definito in passato profondamente religioso e si vestirebbe in modo simile agli islamisti, riporta il settimanale.

La procura di Duesseldorf ha aperto un'inchiesta contro di lui, il sospetto è che stesse preparando un attentato. Finora non sono emersi però suoi collegamenti con ambienti islamisti radicali. Anni fa avrebbe avuto dei contatti con un jihadista di Dinslaken, in Nordreno-Vestfalia, che nel frattempo ha perso la vita in Siria.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS