Navigation

Terrorismo: Usa, prove schiaccianti contro Iran

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 ottobre 2011 - 21:29
(Keystone-ATS)

"Abbiamo prove schiaccianti che il governo iraniano sta supportando economicamente attività destabilizzanti": lo ha detto Jake Sullivan, alto funzionario del Dipartimento di Stato americano nel corso di una conferenza stampa.

Sullivan ripete quello che già è stato affermato ieri dal presidente Obama: dietro al complotto per uccidere l'ambasciatore saudita c'è la mano del governo iraniano. "Non abbiamo dubbi sul fatto che l'Iran - ha detto Sullivan - abbia sostenuto e finanziato il complotto per uccidere l'ambasciatore Adel A. Al-Jubeir. C'è un escalation di tattiche destabilizzanti da parte dell'Iran - ha aggiunto - che vanno oltre i propri confini. Abbiamo discusso di queste preoccupazioni con tutti i nostri partners internazionali e siamo contenti che condividono la nostra posizione. Cerchiamo ora di produrre delle azioni - ha concluso - per far si che l'Iran non si cimenti più in questo tipo di comportamenti".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?