Navigation

Terza Conferenza nazionale sul federalismo a Mendrisio 26/27 maggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 gennaio 2011 - 20:21
(Keystone-ATS)

"Il federalismo non deve diventare un museo". Lo ha dichiarato oggi a Berna la consigliera federale Simonetta Sommaruga, sostenendo l'importanza della terza Conferenza nazionale dedicata a questo tema, in programma ilo 26 e 27 maggio a Mendrisio.

Il presidente del Consiglio di Stato ticinese Luigi Pedrazzini ha rilevato che il cantone ha accolto con entusiasmo l'organizzazione della conferenza intitolata "Il federalismo e le nuove sfide territoriali: istituzioni, economia e identità". Si tratta di un segno di solidarietà nei confronti della Terza Svizzera.

Dopo le edizioni di Friburgo (2005) e Baden (2008), la terza Conferenza nazionale ha scelto la parte italofona del paese. Porrà l'accento sulle nuove sfide insite nei mutamenti socioeconomici, demografici, culturali e tecnologici. Circa 300 rappresentanti del mondo politico, economico, scientifico e dell'Amministrazione discuteranno su come coltivare e potenziare il federalismo.

La Conferenza si svolgerà presso l'Accademia dell'architettura, luogo ideale - ha detto Pedrazzini - visto che l'incontro è dedicato alle nuove sfide territoriali, tema affrontato quotidianamente dall'Accademia. Sarà l'occasione per interrogarsi sulle risposte istituzionali da dare alle profonde trasformazioni in atto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?