Navigation

TF: globe-trotter obbligato a pagare le tasse in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 maggio 2012 - 14:00
(Keystone-ATS)

Navigare per anni sugli oceani non basta per sciogliere i legami con il fisco elvetico. Lo ha stabilito il Tribunale federale (TF) sconfessando un globe-trotter, che aveva lasciato Basilea Campagna nel 2005 per prendere il largo.

Da allora l'uomo non ha mai smesso di navigare sul suo veliero e di percorrere il mondo, a volte accompagnato dalla moglie. Al fisco basilese, che gli chiedeva il suo nuovo indirizzo, si era limitato a rispondere che era diventato un "globe-trotter". L'amministrazione fiscale però non l'ha esonerato dai suo obblighi e ha cumulato il suo reddito a quello della moglie, ancora domiciliata a Basilea Campagna.

Il TF ha dato ragione al fisco basilese ritenendo che il domicilio fiscale dell'uomo è sempre in Svizzera e ricorda che in base al Codice civile una persona non perde il suo domicilio finché non ne ha uno nuovo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?