Navigation

TF: Mauro Poggia escluso da commissione sicurezza sociale

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 febbraio 2012 - 12:35
(Keystone-ATS)

Specialista delle assicurazioni sociali, Mauro Poggia non farà definitivamente parte della Commissione della sicurezza sociale e della salute pubblica del Consiglio nazionale. Il Tribunale federale (TF) giudica irricevibile un ricorso del ginevrino.

Eletto alla camera del popolo il 23 ottobre con il miglior risultato in seno alla deputazione del cantone, l'esponente del Mouvement citoyens genevois (MCG) ha rivendicato per motivi di "equità e di uguaglianza" di poter far parte della Commissione, anche se non è stato integrato in un gruppo parlamentare.

La sua richiesta è stata respinta lo scorso dicembre dal Presidente dell'ufficio del Consiglio nazionale. Le commissioni - è stato osservato - sono costituite in funzione della forza numerica dei gruppi e in base alle loro proposte.

Chiamato in causa da un ricorso di Poggia, il TF respinge la richiesta del consigliere nazionale, rilevando che "nè la legge, nè il regolamento prevedono possibilità di ricorso contro tale decisione".

"Ciò è voluto esplicitamente dalla Costituzione, che esclude per principio i ricorsi contro la totalità degli atti dell'Assemblea federale", precisa la Corte suprema, mettendo le spese giudiziarie a carico del parlamentare.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?