Navigation

TF: parità sessi, tassa militare non è discriminatoria

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 febbraio 2010 - 17:56
(Keystone-ATS)

LOSANNA - La tassa militare non è discriminatoria nei confronti degli uomini. È quando ha stabilito il Tribunale federale (TF), chiamato ad esprimersi da un cittadino argoviese che ritiene tale balzello contrario alla Convenzione europea dei diritti dell'uomo (CEDU).
La CEDU - costata la superma Corte di Losanna - non prescrive agli Stati contraenti il modo con il quale sono tenuti ad organizzare il loro sistema difensivo, né vieta di limitare l'obbligo di servire ai soli uomini. Una distinzione fra i sessi di fronte al servizio militare, sottolinea il tribunale, è peraltro già stabilita dalla Costituzione federale. La tassa di esonero è di conseguenza conforme alla carta fondamentale della Confederazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.