Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Tribunale federale ha respinto la richiesta di revisione inoltrata da Carl Hirschmann. L'ereditiere zurighese è stato condannato nel novembre 2012 a 32 mesi di prigione, di cui 12 da scontare in regime di semilibertà, per atti sessuali con una minorenne di 16 anni e ripetuta coazione sessuale.

Hirschmann ha giustificato la sua richiesta di revisione basandosi su due lettere della vittima. Negli scritti, la ragazza ammette di aver flirtato, di essere stata attratta dal giovane e di averlo seguito di sua spontanea volontà.

Il Tribunale federale ritiene che non vi sia nulla in queste lettere che possa giustificare una revisione del processo. Conferma così la decisione presa dal tribunale cantonale zurighese, che aveva respinto la richiesta di revisione.

La descrizione dei fatti contenute nella lettere, che parlano di un incontro simpatico, non cambia nulla al fatto che Carl Hirschmann ha brutalmente aggredito la ragazza, fanno notare i giudici federali. La vittima inoltre si è sempre attenuta alla sua versione, cioè che ha chiaramente detto al giovane multimilionario di non volere contatti sessuali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS