Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il consiglio di fondazione della cassa pensione Provitas, liquidata nel 2002, ha preso rischi "inammissibili" nella gestione del denaro degli assicurati.

Lo afferma in una sentenza odierna il Tribunale federale (TF), che ha accettato parzialmente il ricorso del Fondo di garanzia LPP.

L'istituzione, la cui missione è di proteggere gli averi previdenziali in caso d'insolvenza, ha sborsato cinquanta milioni di franchi per garantire il versamento delle prestazioni della cassa, alla quale erano affiliate 150 imprese con circa 1600 assicurati.

Secondo il TF, i quattro ex membri del consiglio di fondazione hanno gestito gli averi prendendo rischi inconsiderati: mentre la situazione finanziaria della cassa era già difficile, hanno affidato oltre quindici milioni di franchi al finanziere Dieter Bering. Il basilese è stato condannato in settembre a cinque anni e mezzo di carcere per truffa per mestiere.

Sentenza 9C_752/2015 del 28 dicembre 2016

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS