Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Secondo diversi media l'imputato ha abusato sessualmente di 24 donne (foto simbolica d'archivio).

Keystone/LUIS BERG

(sda-ats)

Un uomo colpevole di ripetuti reati sessuali commessi a Basilea Città sarà internato. Il Tribunale federale (TF) ha confermato una decisione in questo senso della Corte d'appello cantonale.

Nel 2014, i giudici cantonali avevano confermato la condanna dell'uomo a quattro anni e mezzo di reclusione per coazione sessuale e lesioni semplici, più l'internamento a vita.

Nel novembre 2015, il TF aveva annullato l'internamento a vita, ritenendo che le condizioni legali per tale condanna non erano rispettate. I giudici federali avevano rinviato il caso al tribunale d'appello, che si è pronunciato l'anno scorso a favore dell'internamento semplice dell'imputato.

Contro questa decisione l'uomo ha presentato nuovamente ricorso al TF, che ha confermato questa volta la decisione del tribunale d'appello basilese.

Dal 1978 l'imputato si è reso colpevole di numerosi reati a sfondo sessuale - secondo diversi media ha abusato sessualmente di 24 donne - ed è stato condannato più volte a lunghe pene detentive.

La pena più recente gli è stata inflitta per reati commessi nell'ottobre 2011 e nel febbraio 2012. Nel suo appartamento di Basilea l'uomo aveva sedato con sostanze chimiche due donne, con cui aveva poi avuto rapporti sessuali, senza che queste potessero difendersi.

(Sentenza 6B_1046/2016 del 30.01.2017)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS