Tutte le notizie in breve

Secondo diversi media l'imputato ha abusato sessualmente di 24 donne (foto simbolica d'archivio).

Keystone/LUIS BERG

(sda-ats)

Un uomo colpevole di ripetuti reati sessuali commessi a Basilea Città sarà internato. Il Tribunale federale (TF) ha confermato una decisione in questo senso della Corte d'appello cantonale.

Nel 2014, i giudici cantonali avevano confermato la condanna dell'uomo a quattro anni e mezzo di reclusione per coazione sessuale e lesioni semplici, più l'internamento a vita.

Nel novembre 2015, il TF aveva annullato l'internamento a vita, ritenendo che le condizioni legali per tale condanna non erano rispettate. I giudici federali avevano rinviato il caso al tribunale d'appello, che si è pronunciato l'anno scorso a favore dell'internamento semplice dell'imputato.

Contro questa decisione l'uomo ha presentato nuovamente ricorso al TF, che ha confermato questa volta la decisione del tribunale d'appello basilese.

Dal 1978 l'imputato si è reso colpevole di numerosi reati a sfondo sessuale - secondo diversi media ha abusato sessualmente di 24 donne - ed è stato condannato più volte a lunghe pene detentive.

La pena più recente gli è stata inflitta per reati commessi nell'ottobre 2011 e nel febbraio 2012. Nel suo appartamento di Basilea l'uomo aveva sedato con sostanze chimiche due donne, con cui aveva poi avuto rapporti sessuali, senza che queste potessero difendersi.

(Sentenza 6B_1046/2016 del 30.01.2017)

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve