Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due cittadini rumeni di 33 e 45 anni, autori di furti di gioielli e orologi in Turgovia, Ticino e Vallese, sono stati condannati dal Tribunale distrettuale di Kreuzlingen (TG) a pene di tre anni e mezzo da scontare.

Il valore della refurtiva è stato stimato dal tribunale in mezzo milione di franchi. I colpi, messi a segno fra il 2012 e il 2013, hanno interessato tre filiali della medesima catena di negozi. La somma della refurtiva, stimata dal tribunale sulla base di un sopralluogo, è stata contestata dagli imputati, che hanno dichiarato di avere racimolato soltanto 30'000 franchi.

Dopo ogni colpo i ladri tornavano in Romania per rivendere la refurtiva. I due, incastrati sulla base di tracce di DNA, sono stati arrestati mentre cercavano di entrare in Svizzera.

La sentenza non è ancora passata in giudicato: entrambi i condannati hanno inoltrato appello all'istanza superiore, ha fatto sapere oggi il Tribunale di Kreuzlingen.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS