Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due cittadini rumeni di 33 e 45 anni, autori di furti di gioielli e orologi in Turgovia, Ticino e Vallese, sono stati condannati dal Tribunale distrettuale di Kreuzlingen (TG) a pene di tre anni e mezzo da scontare.

Il valore della refurtiva è stato stimato dal tribunale in mezzo milione di franchi. I colpi, messi a segno fra il 2012 e il 2013, hanno interessato tre filiali della medesima catena di negozi. La somma della refurtiva, stimata dal tribunale sulla base di un sopralluogo, è stata contestata dagli imputati, che hanno dichiarato di avere racimolato soltanto 30'000 franchi.

Dopo ogni colpo i ladri tornavano in Romania per rivendere la refurtiva. I due, incastrati sulla base di tracce di DNA, sono stati arrestati mentre cercavano di entrare in Svizzera.

La sentenza non è ancora passata in giudicato: entrambi i condannati hanno inoltrato appello all'istanza superiore, ha fatto sapere oggi il Tribunale di Kreuzlingen.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS