Navigation

TG: miele con residui antibiotico, 2800 chili saranno distrutti

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 luglio 2012 - 09:45
(Keystone-ATS)

Nel canton Turgovia dovranno essere distrutte 2,8 tonnellate di miele: un test a tappeto ha infatti ravvisato la presenza di streptomicina, l'antibiotico impiegato in primavera per la lotta al fuoco batterico che colpisce le piante da frutta.

Sono stati controllati 245 campioni: 41 presentavano residui di streptomicina, ha indicato oggi la cancelleria cantonale. La regione è confrontata da anni con lo stesso problema: nel 2011 si erano dovuti ritirare dal mercato 7,5 tonnellate di miele.

Il limite di tolleranza è fissato in 0,01 milligrammi di streptomicina per chilogrammo. Gli apicoltori vengono risarciti per il miele invedibile.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?