Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Oltre 100 mila persone sono scese in piazza oggi a Bangkok nell'ennesima tornata di proteste contro il governo di Yingluck Shinawatra, all'indomani del boicottaggio delle elezioni del 2 febbraio annunciato dal principale partito di opposizione.

All'ormai familiare grido "Yingluck, vattene", la folla - stimata in 110 mila persone dalla polizia - ha occupato due aree commerciali chiave della capitale, in manifestazioni rimaste pacifiche e che hanno visto la partecipazione in particolare della borghesia monarchico-nazionalista di Bangkok, scesa in piazza più volte dalle prime proteste di novembre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS