Tutte le notizie in breve

È salito a 21 morti il bilancio delle alluvioni che nell'ultima settimana hanno colpito il sud della Thailandia, in quello che il primo ministro Prayuth Chan-ocha ha definito "le peggiori precipitazioni in oltre trent'anni" per il Paese.

Inondazioni causate dalle intense e incessanti piogge monsoniche hanno interrotto importanti vie di comunicazione tra ieri e oggi. In particolare, l'unica autostrada che porta verso il sud della Thailandia è stata tagliata in due nella provincia di Prachuap Khiri Khan, interrompendo anche l'unica linea ferroviaria.

Disagi continuano per circa 700mila persone, a causa di ponti crollati, la temporanea chiusura di alcuni aeroporti regionali, l'interruzione della fornitura di energia elettrica e un livello dell'acqua che in alcune aree ha raggiunto il tetto delle case.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve