BANGKOK - Paralizzare Bangkok questo sabato, creando blocchi stradali nel centro della capitale. E' l'obiettivo annunciato da Natthawut Saikua, uno dei leader delle "camicie rosse" thailandesi.
"I 'contadini' andranno avanti a protestare finché il governo dell'elite non si dimetterà", ha dichiarato Natthawut in serata dal palco lungo Thanon Ratchadamnoen, una delle vie più importanti della capitale, dove i sostenitori dell'ex premier Thaksin Shinawatra stanno manifestando dallo scorso venerdì chiedendo al primo ministro Abhisit Vejjajiva di sciogliere il Parlamento e andare a nuove elezioni.
Dopo un picco di 100 mila persone in piazza domenica, i "rossi" hanno cercato di tenere viva la protesta inscenando ieri e oggi un "versamento di sangue" davanti alla sede del governo, al quartiere generale del Partito Democratico e alla residenza di Abhisit. Le manifestazioni, controllate da migliaia di agenti delle forze della sicurezza, hanno finora provocato disagi limitati al traffico della capitale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.