Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BANGKOK - L'esercito thailandese ha ordinato ai manifestanti anti-governativi di lasciare rapidamente il loro accampamento al centro della capitale Bangkok, affermando che non "resta più molto tempo" prima di una operazione militare per disperderli.
"Allo scopo di disperdere la folla, le autorità prenderanno misure decisive e sarà il caos", ha indicato il portavoce dell'esercito, il colonnello Sunsern Kaewkumnerd. "Non vogliamo che rischiate la vostra vita. Se ci sarà un conflitto potreste essere colpiti da proiettili vaganti", ha aggiunto.
Da settimane, le 'camicie rosse', sostenitori dell'ex premier deposto Thaksin Shinawatra, occupano la piazza a Bangkok: chiedono lo scioglimento del parlamento ed elezioni anticipate. Il 10 aprile scorso un tentativo delle forze dell'ordine di disperdere i manifestanti di un quartiere della città vecchia é degenerato in uno scontro violento che ha provocato 25 morti e più di 800 feriti.

SDA-ATS