Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'intellettuale asconese Wolfgang Oppenheimer è morto lunedì all'età di 91 anni. Lo si apprende dall'annuncio funebre pubblicato sui giornali ticinesi. Oppenheimer era nato ad Amburgo il 30 gennaio 1923 da padre ebreo ed era giunto in Ticino con la famiglia nel 1932, quando il partito nazista stava per giungere al potere in Germania. Dopo gli studi al Collegio Papio, ottenne il dottorato in economia e storia economica all'Università di Zurigo.

In seguito, in qualità di economista svolse varie attività bancarie e industriali in Europa e negli Stati Uniti e nella veste di storico pubblicò quattro libri, per i quali ottenne il premio Schiller nel 1993. Oltre ad essere un noto intellettuale, Oppenheimer si dedicò anche alla politica di Ascona, dove fu consigliere comunale a due riprese dal 1969 al 1972 e dal 1984 al 1992.

Fu anche presidente della fondazione Carl Weidenmeyer, sponsor principale delle stagioni del Teatro San Materno ad Ascona, e ai vertici della Biblioteca popolare.

SDA-ATS