Navigation

Tibet: Dalai Lama, "genocidio culturale" causa immolazioni

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 novembre 2011 - 11:52
(Keystone-ATS)

Il capo spirituale dei buddisti tibetani, il Dalai Lama, ha detto oggi che "il genocidio culturale" condotto dalla Cina in Tibet è all'origine della recente ondata di immolazioni con il fuoco dei tibetani.

"C'è una sorta di genocidio culturale che avviene" sul Tetto del mondo, ha detto in una conferenza stampa, "Nel corso degli ultimi dieci, quindici anni ci sono stati dirigenti cinesi molto decisi... È per questo che vedete accadere questo genere di tragici incidenti", ha concluso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?