Navigation

Tibet, Dalai Lama: "mio sogno era introdurre democrazia"

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 agosto 2011 - 09:36
(Keystone-ATS)

"Il mio più grande sogno era di cambiare il sistema politico in Tibet e introdurre la democrazia". Lo ha detto oggi il Dalai Lama in una conferenza a New Delhi commentando il passaggio dei poteri politici al nuovo primo ministro del governo tibetano in esilio, Lobsang Sangay, che ha prestato giuramento due giorni fa.

"Questo è stato uno dei miei obiettivi fin da quando avevo 16 anni" e "ora sono molto contento", ha aggiunto. Poi ha scherzato sul suo stato di "semi pensionato": "gli ultimi 60 anni sono stati molto difficili", ora "che sono un vecchio monaco ho diritto a riposarmi" e "come credente nell'incarnazione devo fare alcuni preparativi per la prossima vita".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?