Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Polizia cantonale poco prima delle quattro e trenta a Castione, altezza svincoli autostradali, ha arrestato due cittadini moldavi, di 20 e 21 anni. Si trovavano a bordo di una vettura, provenienti dalla Mesolcina e diretti in Ticino.

L'auto, è stata segnalata da agenti della Polizia grigionese che hanno richiesto la collaborazione per il fermo del veicolo sospetto. Agenti della Polizia cantonale coadiuvati da una pattuglia della Polizia comunale di Bellinzona, hanno instaurato agli svincoli autostradali di Castione un posto di blocco repressivo.

I due moldavi a bordo dell'auto, risultata poi rubata nel Canton Grigioni, giunti al posto di blocco hanno accelerato e cercato di forzarlo. L'auto si è fermata poche centinaia di metri più avanti in quanto aveva i copertoni danneggiati dalla banda chiodata posta sulla strada dagli agenti.

Immediatamente, il 20enne ed il 21enne sono scappati a piedi, attraversando la carreggiata, scavalcando il guidovia centrale e correndo in direzione opposta. Vistisi braccati dagli agenti in entrambe le direzioni, i due cercavano di saltare dal viadotto (da un altezza di circa 15 metri), rimanendo fortunatamente appesi alla struttura del ponte e tratti salvo dalla Polizia che poi ha proceduto al loro fermo.

Da una prima sommaria perquisizione del veicolo, è stata rinvenuta una pistola e diversi colpi.

L'inchiesta a carico delle autorità grigionesi dovrà ora stabilire le esatte responsabilità dei due cittadini moldavi.

SDA-ATS