Navigation

Ticino: UDC ha nuova Direttiva

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 aprile 2012 - 13:48
(Keystone-ATS)

Il Comitato cantonale dell'UDC Ticino si è riunito ieri a Rivera per la sua seduta mensile. A coadiuvare per il prossimo quadriennio il presidente e i due vicepresidenti eletti dal congresso cantonale del 24 marzo - Gabriele Pinoja, Piergiorgio Fornera e Alessandra Noseda - è stata chiamata, la squadra proposta dal presidente stesso.

Si tratta di Pierre Rusconi (d'ufficio quale consigliere nazionale), Marco Chiesa (d'ufficio quale capogruppo in Gran Consiglio), Eros Mellini (segretario politico e responsabile del giornale Il Paese), Alfredo Soldati (segretario amministrativo e responsabile finanziario), Tiziano Galeazzi (rappresentante Sottoceneri), Athos Ambrosini (rappresentante Sopraceneri), Lara Filippini (rappresentante Giovani UDC), Bruno Bäriswyl (rappresentante sezione di lingua tedesca ds-SVP Tessin), Ina Piattini (rappresentante del Luganese) e Riccardo Valsangiacomo (rappresentante del Mendrisiotto).

Inoltre, coadiuverà la Direttiva e il Comitato nelle questioni legali, l'avvocato Silvano Pianezzi, mentre la logistica sarà affidata a Mirco Würgler. Questa formazione, che il presidente ha voluto il più possibile rappresentativa delle regioni, è stata nominata all'unanimità con 7 astenuti).

Altrettanto all'unanimità sono stati riconfermati in comitato nazionale - accanto al presidente cantonale membro d'ufficio - l'avvocato Roberta Soldati e il segretario cantonale Eros Mellini. Quest'ultimo è pure stato riconfermato a membro della Direttiva nazionale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?