Navigation

Ticino chiede più effettivi per controlli a frontiera

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 febbraio 2011 - 17:28
(Keystone-ATS)

Il Consiglio di Stato ticinese chiede alle autorità federali di aumentare gli effettivi delle guardie di confine a disposizione del Comando del IV Circondario. L'iniziativa dell'esecutivo va ricondotta alla situazione d'emergenza venutasi a creare nelle zone di frontiera, si legge in un comunicato del Dipartimento delle istituzioni.

La richiesta del governo è contenuta in una lettera indirizzata al Comandante delle Guardie di confine, Brigadiere Jürg Noth.

La Direzione del Dipartimento delle istituzioni ha inoltre richiesto al Comando della Polizia cantonale di mettere a disposizione delle unità della gendarmeria territoriale e dei reparti mobili operativi nel Sottoceneri ulteriori risorse di personale, con l'obiettivo di avere una presenza più intensa e visibile delle forze dell'ordine nella regione del Mendrisiotto, potenziandone le capacità di prevenzione e di intervento.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?