Navigation

Toni Brunner: l'obiettivo è superare 30 percento dei suffragi

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 dicembre 2010 - 12:09
(Keystone-ATS)

COINSINS VD - Toni Brunner vuole che l'UDC continui a migliorare in vista delle prossime elezioni federali, e davanti ai 700 delegati riuniti per l'assemblea del partito dichiara che "l'obiettivo è superare il limite magico del 30% dei suffragi"
Il presidente democentrista ha poi criticato "gli ambienti di sinistra ostili alla democrazia" che hanno obbligato l'UDC a riunirsi a cielo aperto. Ma, ha aggiunto, "le condizioni difficili non ci impediranno di difendere apertamente le nostra posizioni".
"Questo congresso è il più importante della legislatura", ha sottolineato il Consigliere nazionale sangallese davanti ai 700 delegati riuniti in un campo di Coinsins (VD). "Decidiamo oggi il nostro programma politico 2011-2015", che sarà "il fondamento della nostra azione politica".
Riguardo all'iniziativa sull'espulsione degli stranieri criminali, approvata domenica scorsa, il presidente UDC esige un'applicazione del testo "alla lettera. La Consigliera federale Simonetta Sommaruga deve obbedire al mandato affidatole dal popolo", ha affermato Brunner.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?