Navigation

Torna bisonte europeo, si ripopolerà in ex base sovietica

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 agosto 2011 - 17:25
(Keystone-ATS)

L'area della ex base militare di Ralsko, occupata dall'Armata Rossa dal 1968 al 1991, verrà utilizzata per il ripopolamento in Repubblica Ceca del bisonte europeo, scomparso dalla Boemia dal XIX secolo.

Kahunka, Kartinka, Karvina, Kasztelanka e Porto, quattro femmine e un maschio di un bisonte pascolano già nella riserva naturale Di Zidlov costituita nell'ex area militare che copre 250 km quadrati, 220 dei quali completate disabitati.

Le tre femmine provengono dal parco naturale polacco di Bialowieza, che ospita la popolazione più numerosa in Europa del 'cugino tedesco' del Bisonte americano, mentre il maschio, Porto, arriva da Kampinos, un altro parco naturale nei pressi di Varsavia. Gi animali avranno a disposizione un'area di sei ettari dove godranno di una "libertà controllata".

"Il bisonte europeo ha sempre vissuto in Boemia - spiega Jiri Janota, ideatore del progetto di ripopolamento di questo grosso mammifero nel vecchio continente e direttore della Società di Stato per le Foreste e il Demanio militare - fino al suo sterminio, avvenuto alla fine dell'800. È giusto quindi che ci ritorni, anche perché è uno degli animali più belli che esistono". "Il progetto - aggiunge Janota - prevede l'accrescimento di questo gruppo fino a 20-25 animali. E tra le incombenze che ci attendono - conclude - c'è anche il dover inventare almeno una ventina di nomi che cominciano per Ka per le femmine e per Po, per i maschi", in base alle direttive previste nell'albero genealogico della specie.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?