Tutte le notizie in breve

Tribunale penale federale (TPF) di Bellinzona (foto d'archivio).

KEYSTONE/TI-PRESS/TATIANA SCOLARI

(sda-ats)

È stato aggiornato a data da stabilire il processo che doveva cominciare oggi davanti al Tribunale penale federale (TPF) contro un tedesco e un polacco, accusati di diversi reati patrimoniali a una importante impresa industriale in Russia.

Uno dei due imputati non si è infatti presentato all'udienza che doveva cominciare stamane alle 10 a Bellinzona. Si tratta di un tedesco residente in Spagna le cui condizioni di salute, secondo il suo medico, non gli consentono di venire in Svizzera.

Il processo avrebbe dovuto protrarsi per tutta la settimana davanti alla Corte penale a tre giudici, con una eventuale data di riserva il 24 aprile. Il Tribunale dovrà ora fissare una nuova data.

Le accuse menzionate contro i due imputati, che hanno causato un danno di 100 milioni di euro, sono numerose e in parte formulate in via subordinata: si va dalla truffa per mestiere all'amministrazione infedele qualificata, dall'appropriazione indebita ripetuta al riciclaggio di denaro.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve