Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BELGRADO - Sarebbe occupato ad accudire mucche e vitelli in una fattoria nel nord della Serbia Ratko Mladic, l'ex capo dei serbo-bosniaci ricercato per genocidio e crimini di guerra dal Tribunale penale dell'Aja (Tpi). A riferirlo è oggi il quotidiano serbo "Kurir", che riprende una notizia al riguardo apparsa sul settimanale bosniaco "Slobodna Bosna".
Secondo il giornale belgradese, Mladic sarebbe stato visto - insieme al capo della sua sicurezza, Zoran Obrenovic Maljic - in una fattoria del complesso agricolo "Beograd", non lontano da Zrenjanin, in Voivodina, una ottantina di chilometri a nord di Belgrado.
Tale notizia, osserva il giornale, sarebbe avvalorata dal fatto che Ratko Mladic da anni curerebbe una forma depressiva proprio con il lavoro e l'attività fisica.

SDA-ATS