Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'operatore americano di piattaforme petrolifere Transocean ha comunicato oggi un'altra rescissione prematura di un contratto. Una filiale dell'americano Murphy Oil Corporation ha disdetto prima del previsto un accordo su una piattaforma in acque molto profonde.

Il contratto sulla piattaforma Discoverer Deep Seas avrebbe dovuto concludersi in novembre, ha comunicato Transocean la cui sede operativa è a Zugo. Il gruppo ha precisato che riceverà un compenso in denaro.

A metà dicembre aveva già sciolto prematuramente un contratto con Transocean il norvegese Statoil. Una decina di giorni dopo aveva fatto lo stesso il gigante anglo-olandese Royal Dutch Shell.

Transocean è stato duramente colpito dai tagli negli investimenti dei grandi gruppi petroliferi che hanno ridotto le spese nell'esplorazione di fronte alla caduta dei corsi dell'oro nero.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS