Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio federale ha autorizzato le banche a collaborare con gli Stati Uniti e a trasmettere informazioni, ma solo nel rispetto delle norme legali: lo ha dichiarato questa sera alla radio svizzero romanda RTS, la consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf reagendo alla notizia di ex dipendenti di Credit Suisse e HSBC che hanno presentato una causa civile a Ginevra.

Difendendo la decisione del governo del 4 aprile, Widmer-Schlumpf ha affermato che "è responsabilità delle banche decidere quali informazioni si possono fornire" o no.

La ministra delle finanze comprende la rabbia dei dipendenti delle banche. D'altra parte - ha aggiunto - le autorità americane erano già in possesso di centinaia di nomi per il fatto che numerosi clienti si erano autodenunciati. "Non sono solo le banche che hanno trasmesso informazioni", ha puntualizzato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS