Navigation

Trasferimento dati a Usa: banche responsabili, Widmer-Schlumpf

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 luglio 2012 - 19:48
(Keystone-ATS)

Il Consiglio federale ha autorizzato le banche a collaborare con gli Stati Uniti e a trasmettere informazioni, ma solo nel rispetto delle norme legali: lo ha dichiarato questa sera alla radio svizzero romanda RTS, la consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf reagendo alla notizia di ex dipendenti di Credit Suisse e HSBC che hanno presentato una causa civile a Ginevra.

Difendendo la decisione del governo del 4 aprile, Widmer-Schlumpf ha affermato che "è responsabilità delle banche decidere quali informazioni si possono fornire" o no.

La ministra delle finanze comprende la rabbia dei dipendenti delle banche. D'altra parte - ha aggiunto - le autorità americane erano già in possesso di centinaia di nomi per il fatto che numerosi clienti si erano autodenunciati. "Non sono solo le banche che hanno trasmesso informazioni", ha puntualizzato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?