Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Profitti record, nel 2015, per l'industria del trasporto aereo.

Dopo anni difficili, il settore, grazie al calo dei prezzi del carburante, ha registrato quest'anno un vero e proprio boom e ha rivisto al rialzo a 33 miliardi di dollari le stime dei profitti rispetto alle previsioni iniziali di 29,3 miliardi di dollari. Paragonandoli al 2014, si tratta di quasi il doppio.

Lo ha annunciato oggi a Ginevra la Iata, l'associazione internazionale del trasporto aereo. Per il prossimo anno, la previsione è di un'ulteriore crescita a 36,3 miliardi di dollari.

"Dopo anni di distruzione del nostro capitale, possiamo ora avere il livello minimo di profittabilità, che un investitore di aspetterebbe", ha detto il ceo e direttore generale della Iata, Tony Tyler.

Compagnie come Lufthansa, Air France-Klm e Ryanair dovrebbero registrare profitti per un totale di 6,9 miliardi di dollari quest'anno: 1,1 miliardi in più rispetto al 2014 mentre per il 2016 la cifra dovrebbe salire a 8,6 miliardi di dollari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS