Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tre dipinti di un anonimo milanese del 1400 raffiguranti volti maschili sono stati rubati ieri dalla pinacoteca del Castello Sforzesco di Milano. I piccoli quadri, di dimensioni 25cm x 25cm sono di proprietà del Comune ed erano alle pareti della sala ducale.

Ad accorgersi che dalla sala ducale del Castello Sforzesco erano spariti i tre dipinti del '400 è stato, attorno alle 15 di ieri, un addetto alla vigilanza. Solo attorno alle 20, però, la responsabile della pinacoteca ha chiamato la polizia che non ha potuto fare altro che constatare il furto dei quadri.

I tre piccoli dipinti su legno, trafugati ieri al Castello Sforzesco di Milano durante l'orario di apertura, hanno "un valore museale, e cioè il valore attribuito ad un'opera che esce dalla sua sede per una mostra o un restauro, di 25 mila euro ciascuno. Valore che invece in una bottega antiquaria si aggira attorno a qualche migliaia di euro". Lo hanno spiegato Giovanna Mori e Francesca Tasso, rispettivamente responsabile del Castello Sforzesco e responsabile dei musei all'interno della fortezza milanese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS