Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tre ex dipendenti di UBS negli Stati Unti sono stati condannati ieri a pene carcerarie e multe da un tribunale federale di New York. La corte li ha riconosciuti colpevoli di aver manipolato il mercato delle obbligazioni di collettività locali.

Secondo la giudice Kimba Wood, i tre individui praticavano da anni "una cultura aziendale corrotta"; si sarebbero accordati per truccare le transazioni e trarre profitto, privando così il governo americano di entrate fiscali.

Un belga domiciliato in Russia è stato condannato a 18 mesi di carcere e una multa da un milione di dollari. Due suoi collaboratori americani sono stati condannati l'uno a 27 mesi di carcere e 400 mila dollari, l'altro a 16 mesi e 300 mila dollari di multa.

I tre erano già stati riconosciuti colpevoli la scorsa estate, ma solo ieri la giudice ha sentenziato la pena. Il ministero pubblico aveva chiesto condanne più pesanti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS