Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lego in Svizzera non può rivendicare la protezione del marchio per la forma dei suoi mattoncini. Il Tribunale federale ha dato ragione a Mega Brands Inc., concorrente canadese del noto gruppo danese, ponendo fine a un conflitto che dura da oltre 10 anni.

Lego aveva registrato molti anni fa in Svizzera i mattoncini quali forma tridimensionale. Nel 2002, dopo un'azione giudiziaria avviata da Mega Brands, il Tribunale zurighese del commercio aveva dichiarato nulla la protezione della forma.

Nel 2004, il Tribunale federale aveva dato parzialmente ragione a Lego e rinviato il dossier ai giudici zurighesi per verificare se la forma sia tecnicamente necessaria. In caso di risposta positiva la protezione è esclusa.

Lo scorso novembre il Tribunale del commercio ha ribadito la non validità del marchio registrato dal produttore danese. In base a prove e perizie, essi hanno rilevato che forme alternative per la costruzione di mattoncini causerebbero un costo di produzione più elevato. Si tratta quindi di una necessità tecnica.

Ora i giudici losannesi sono giunti alla stessa conclusione della Corte europea di giustizia, che ha deciso nel 2009 che Lego non ha l'esclusiva sulla forma dei suoi mattoncini di plastica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS