Navigation

Tripoli: in corso trattative regime-ribelli

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 luglio 2011 - 14:35
(Keystone-ATS)

Rappresentanti del governo di Muammar Gheddafi e del Cnt, espressione politica dei ribelli, hanno tenuto incontri, in Italia, in Norvegia ed Egitto, per trovare una soluzione pacifica alla crisi libica. Lo ha affermato il portavoce del regime di Tripoli, Mussa Ibrahim, affermando che i colloqui continuano.

In precedenza il capo del Cnt, Abdel Jalil, aveva escluso che Muammar Gheddafi possa in futuro restare in Libia, contraddicendo quanto affermato ieri.

Il Consiglio nazionale di transizione libico (Cnt) si è inoltre impegnato a onorare "temporaneamente" i contratti petroliferi e finanziari conclusi prima dell'inizio della rivolta contro il regime di Muammar Gheddafi.

"Fin tanto che il Cnt continuerà a governare in modo provvisorio, continuerà ad onorare tutti i contratti finanziari e petroliferi conclusi sotto il regime di Gheddafi".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.