Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Trovate le prime tracce biologiche di azoto utile alla vita sulla superficie di Marte: a fare la scoperta un team di ricercatori del NASA Goddard Space Flight Center di Greenbelt grazie ad uno strumento a bordo del rover Curiosity.

Pubblicato sulla rivista dell'Accademia delle scienze americane (Pnas), lo studio spiega che l'azoto è stato rilevato sotto forma di monossido di azoto, e potrebbe essere stato rilasciato dalla rottura dell'azoto durante il riscaldamento.

I nitrati sono una classe di molecole che contengono azoto in una forma che può essere usato dagli organismi viventi. La scoperta quindi aggiunge un ulteriore prova al fatto che Marte anticamente fosse un pianeta abitabile per la vita. L'azoto è essenziale per tutte le forme conosciute di vita, le proteine e velocizzare o regolare le reazioni chimiche.

Tuttavia, sulla Terra e Marte, l'azoto atmosferico è rinchiuso come gas di azoto, che non reagisce facilmente con altre molecole. Gli atomi di azoto devono essere separati o 'fissati' per poter partecipare alle reazioni chimiche necessarie per la vita. Sulla Terra alcuni organismi sono capaci di 'fissare' l'azoto atmosferico.

Non ci sono però prove che indichino che le molecole di azoto fissato, trovate su Marte, siano state create dalla vita. La superficie del pianeta rosso è inospitale per le forme di vita conosciute.

Secondo i ricercatori però questi nitrati sono antichi e possono essere il frutto di processi non biologici come l'impatto di meteoriti. Curiosity ha trovato anche altri ingredienti necessari alla vita, come acqua liquida e materia organica, nel cratere di Gale risalenti a miliardi di anni fa. "Trovare una forma di azoto biochimicamente accessibile corrobora l'idea che l'antico ambiente di Marte nel cratere di Gale fosse abitabile", spiega Jennifer Stern, coordinatrice dello studio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS