Navigation

Trovato in valle d'Aosta scheletro donna di 5.000 anni fa

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 luglio 2011 - 11:39
(Keystone-ATS)

È stata soprannominata 'La Signora di Introd', ma saranno i bambini della scuola del paese a scegliere il nome per la donna vissuta 5.000 anni fa e ritrovata sepolta in condizioni perfette, ma priva del corredo funebre, all'interno della propria tomba ad Introd, paese alpino di poco più di 600 abitanti non lontano da Aosta.

Proprio durante i sondaggi archeologici per l'ampliamento della scuola materna - come riporta oggi il settimanale La Vallee Notizie - è avvenuto il ritrovamento, su un'altura dove sorgono il castello, la chiesa parrocchiale e una cascina. Si tratta della testimonianza di una presenza umana che è contemporanea a quella dell'uomo del Similaun, ritrovato nel '91 dall'altra parte delle Alpi, al confine tra l'Italia e il Tirolo austriaco.

I resti della 'Signora di Introd' sono già stati trasferiti in laboratorio, dove nei prossimi giorni saranno oggetto di analisi approfondite per determinarne età, abitudini e causa di morte. "Il ritrovamento è fondamentale, tanto che è nostra intenzione organizzare delle specifiche occasioni di valorizzazione e di divulgazione, con il coinvolgimento della comunità, per mettere a conoscenza della popolazione le nuove acquisizioni scientifiche e le relative informazioni storiche, al fine di rendere accessibile il nostro patrimonio culturale al maggior numero possibile di persone", ha commentato l'assessore regionale alla Cultura, Laurent Vierin.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?