Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) e Alto commissariato dell'Onu per i rifugiati (Unhcr) hanno espresso oggi l'auspicio che "gli Stati Uniti continuino a rispettare la lunga tradizione di proteggere coloro che fuggono da conflitti e persecuzioni".

"I bisogni dei rifugiati e dei migranti in tutto il mondo non sono mai stati così grandi, e il programma di reinsediamento degli Stati Uniti è uno dei più importanti al mondo", affermano le due organizzazioni in una dichiarazione congiunta resa nota oggi a Ginevra a commento delle nuove disposizioni per i rifugiati volute dal presidente Donald Trump.

Sottolineando "la tradizione politica degli Stati Uniti di accogliere i rifugiati e il contributo che rifugiati e migranti hanno apportato ai paesi che li hanno ospitati, Unhcr e Oim si dicono pronte a "lavorare con l'amministrazione degli Stati Uniti per l'obiettivo condiviso di garantire programmi di reinsediamento e di immigrazione sicuri e protetti. Siamo fermamente convinti che i rifugiati debbano ricevere parità di trattamento in termini di protezione e assistenza, ed opportunità per il reinsediamento, a prescindere dalla loro religione, nazionalità o razza", aggiunge la dichiarazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS