Tutte le notizie in breve

Il presidente americano Donald Trump è stamane al palazzo presidenziale di Betlemme, in Cisgiordania, dove è stato accolto dal presidente palestinese Abu Mazen (Mahmoud Abbas).

KEYSTONE/AP/EVAN VUCCI

(sda-ats)

"Sono impegnato a cercare e raggiungere un accordo di pace tra israeliani e palestinesi". Lo ha detto il presidente americano Donald Trump nella conferenza stampa a Betlemme con il presidente palestinese Abu Mazen.

Secondo Trump "un accordo tra israeliani e palestinesi porterebbe ad un processo di pace nell'intero Medio Oriente. "La pace è una scelta che dobbiamo fare ogni giorno e l'America è qui per rendere questo sogno possibile per i giovani ebrei, musulmani e cristiani". "In questo spirito di speranza siamo venuti a Betlemme - ha aggiunto - chiedendo un mondo più pacifico, più sicuro e più tollerante per tutti noi".

"Ringrazio il presidente Trump che con la sua visita ha dato speranze e ottimismo per raggiungere una pace giusta, affinché i bambini di Palestina e Israele beneficino di un futuro stabile e prospero", ha dal canto suo affermato Abu Mazen secondo cui i palestinesi "si impegnano a lavorare con Trump per elaborare un accordo di pace duraturo con gli israeliani".

Nell'incontro il presidente palestinese ha detto a Trump che quello con Israele non è un conflitto fra religioni. ''Come ha avuto modo di vedere ieri nella sua visita nei Luoghi sacri nella Gerusalemme occupata e oggi a Betlemme il conflitto non è fra religioni. Noi siamo aperti al dialogo con i vicini israeliani per una pace genuina. Il nostro problema sono l' occupazione, le colonie, ed il rifiuto di Israele di riconoscere lo Stato di Palestina così come noi abbiamo invece riconosciuto il loro. Il problema non è fra noi e l'ebraismo, è fra noi e l'occupazione", ha detto Abu Mazen.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve