Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È bastato un giorno alla Casa Bianca per smuovere parecchio le acque.

KEYSTONE/AP/EVAN VUCCI

(sda-ats)

''Rinegozieremo l'accordo di libero commercio nord-americano (Nafta, ndr) a tempo debito'': lo ha detto ieri il presidente Usa Donald Trump incontrando alla Casa Bianca i dirigenti dei maggiori sindacati.

A loro ha promesso di ''far tornare al lavoro un sacco di gente'' e di ''fermare gli accordi commerciali ridicoli''. ''Abbiamo appena messo fine al Tpp'', ha osservato, riscuotendo l'applauso dei leader delle organizzazioni dei lavoratori.

Intanto anche lo speaker della Camera, il repubblicano Paul Ryan, plaude alla decisione di Trump di ritirare gli Usa dalla Trans-Pacific Partnership (Tpp). Il presidente "ha mantenuto la sua promessa per insistere su accordi commerciali migliori", ha commentato.

Finora Ryan, come molti repubblicani, era stato tra i sostenitori del libero commercio e aveva fatto da sponda ad Obama per l'approvazione del Ttp. Chi invece non ha cambiato idea è il senatore John McCain che ha definito la decisione "un grave errore".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS