Tutte le notizie in breve

'Stop tweet-storms', basta tempeste di tweet. È il Wall Street Journal a raccontare come alcuni dei più stretti consiglieri di Donald Trump giorni fa abbiano affrontato il presidente americano per metterlo in guardia dall'uso senza freni del social media.

I consiglieri avrebbero cercato di convincere Trump a 'tagliare', se non a eliminare del tutto, i suoi ripetuti attacchi.

Continuare a 'sparare' tweet incendiari senza alcun filtro - il monito dei collaboratori del tycoon - rischia di mettere il presidente "in un angolo", sia politicamente che legalmente. Come dimostrato dalla vicenda dei tweet contro Barack Obama, accusato da Trump di averlo fatto intercettare nella Trump Tower di New York, dove si trova la residenza personale del presidente.

La 'tirata' non sembra però aver avuto grandi effetti, almeno fino ad oggi, con Trump che, scavalcando ogni canale ufficiale, ha continuato ad affidare i suoi umori proprio a Twitter, compreso sui delicatissimi sviluppi del Russiagate e sul caso dell'ex direttore dell'Fbi James Comey licenziato in tronco dal presidente.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve