Navigation

Trump lancia ufficialmente le forze spaziali

Trump mantiene una promessa elettorale. KEYSTONE/EPA/ESL GT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 21 dicembre 2019 - 20:14
(Keystone-ATS)

Nel giorno dell'uscita di Star Wars nelle sale Usa, Donald Trump lancia ufficialmente la Us Space Force, le forze spaziali americane. Si tratta del primo nuovo servizio militare Usa in oltre 70 anni, ossia dal 1947, quando l'aviazione fu separata dall'esercito.

"Lo spazio è il nuovo dominio mondiale di combattimento in guerra", ha dichiarato Trump mentre firmava nella base di Andrew, alle porte di Washington, il National Defense Authorization Act del 2020, che stanza oltre 700 miliardi di dollari per la difesa istituendo anche la nuova unità militare. "Sullo sfondo delle gravi minacce alla nostra sicurezza nazionale, la superiorità americana nello spazio è assolutamente vitale: siamo ancora i leader, ma non abbastanza. In breve tempo lo saremo molto di più", ha assicurato il presidente.

"È il prossimo grande capitolo nella storia delle nostre forze armate", gli ha fatto eco il vicepresidente Mike Pence. "Un momento epico", ha aggiunto il segretario alla Difesa Mark Esper.

Trump mantiene così un'altra delle sue promesse elettorali e chiude la settimana funestata dall'impeachment con due sorrisi portando a casa il nuovo accordo commerciale nordamericano (Usmca) e una legge di spesa da 1400 miliardi di dollari che comprende, oltre al budget stellare per il Pentagono, anche fondi per il muro col Messico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.