"Ora il governo ha un forte mandato a trattare con i creditori". Lo ha detto il primo ministro greco, Alexis Tsipras, dopo il voto del Parlamento che ha approvato con 251 sì, 32 no e 8 astenuti, il pacchetto proposto dal leader di Syriza per salvare il paese.

Il piano "comporta molte proposte che sono lontane dalle nostre promesse", ha ammesso Tsipras, ma è "leggermente migliore" rispetto a quello che ci è stato presentato il mese scorso dai creditori.

Quanto ai 17 deputati del suo partito che non hanno partecipato al voto, si sono astenuti o hanno votato contro, il leader di Syriza si è limitato a dire che "la priorità ora è ottenere un risultato positivo dai negoziati. Tutto il resto a suo tempo".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.