Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Rivoluzione in America nella diagnostica anticipata del tumore dei polmoni: la 'US Preventive Services Task Force' - un comitato di top esperti di salute pubblica - ha raccomandato di sottoporre fumatori ed ex fumatori ad una speciale tac a basse dosi annualmente invece della radiografia polmonare regolare.

Le nuove linee guida - che verranno formalmente approvate alla fine di agosto - specificano i criteri per consigliare l'esame. Alla speciale tac dovrebbero far ricorso le seguenti fasce di popolazione tra i 55 e gli 80 anni di età: i fumatori correnti, gli ex fumatori che hanno fumato l'equivalente di un pacchetto di sigarette al giorno per 30 anni o più, e i fumatori che hanno smesso negli ultimi 15 anni.

Secondo gli esperti, in questo modo si salveranno decine di migliaia di vite: "È triste che circa il 90% delle persone con il cancro ai polmoni muore a causa della malattia principalmente perchè la diagnosi avviene a patologia avanzata", ha commentato il presidente della Task Force, Virginia Moyer.

In base all'annuncio dato dal comitato, "Viene d'ora in avanti raccomandato lo screening di persone considerate ad alto rischio di sviluppare il tumore dei polmoni tramite l'uso di esami tac a basse dosi".

La commissione ha analizzato uno studio durato due anni su 53.000 volontari che avevano fumato l'equivalente di un pacchetto di sigarette al giorno per 20 anni: tra i pazienti che si erano sottoposti alla tac dei polmoni a basse dosi invece che ai raggi regolari si sono verificati il 20% in meno di decessi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS