Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono 23 i presunti terroristi arrestati, tra cui una donna, implicati nell'attentato al museo del Bardo di Tunisi del 18 marzo scorso. Secondo gli inquirenti, tutti hanno legami con l'organizzazione terroristica tunisina Ansar al Sharia e con il gruppo Okba Ibn Nafaa.

I due terroristi del commando entrato in azione al Bardo, Yassine Laabidi e Jabeur Khachnaoui, sono stati uccisi dalle forze speciali, il terzo membro, Maher Bin Al-Moulidi Al-Qaidi, ricercato, (ha passato le armi ai due davanti al museo), è ancora in fuga insieme ad altri terroristi, un numero imprecisato, tra cui due marocchini e un algerino.

Tra gli arrestati anche un tecnico della tv nazionale trovato in possesso di mappe dettagliate dell'edificio della televisione di Tunisi, in centro città.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS