Navigation

Tunisia: decine di feriti in scontri tribali

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 maggio 2012 - 21:41
(Keystone-ATS)

Molte persone (una decina delle quali sono rimaste ferite per colpi d'arma da fuoco al volto) sono rimaste coinvolte, oggi, a Feriana, nel Governatorato di Kasserine, in Tunisia, in una vera e propria battaglia tra esponenti di due diversi clan tribali, quelli degli "Ouled Tlil" e degli "Zaaba", quest'ultima, riferisce il sito Tunisie Numerique, nota nella zona per traffici illegali alla frontiera con l'Algeria.

Tutto avrebbe avuto inizio quando un uomo degli "Ouled Tlil" è stato aggredito e ferito da uno degli "Zaaba". Il tentativo dei familiari dell'aggredito di avere, dai rivali, una ammissione di colpa si è trasformata in uno scontro in cui hanno presto fatto la loro comparsa dei fucili da caccia, con uno scambio di colpi che si è protratto per parecchio tempo.

Agenti di polizia e unità dell'Esercito, che avevano cercato di fare finire gli scontri, sono stati costretti a battere in ritirata e un automezzo militare è stato bruciato. Solo quando nella città sono stati fatti confluire dei rinforzi gli scontri hanno avuto fine.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?