Navigation

Tunisia: deputati del Pdl interrompono sit in in parlamento

Seduta del parlamento tunisino KEYSTONE/EPA/STRINGER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 dicembre 2019 - 12:01
(Keystone-ATS)

I deputati del Partito Desturiano libero (Pdl), hanno interrotto il sit-in di protesta cominciato lo scorso 3 dicembre a causa di un violento diverbio tra la deputata del partito islamico Ennhadha, Jamila Ksiksi, e la stessa Moussi.

Abir Moussi, presidente della formazione politica laica ispirata a Bourghiba - che ha simpatie non celate per il periodo dell'ex presidente Ben Ali - aveva dichiarato nei giorni scorsi che avrebbe interrotto la protesta solo dopo le scuse ufficiali da parte della Ksiksi e di Ennhadha. Oggi ha annunciato in conferenza stampa che il sit-in del suo partito ha ottenuto i suoi obiettivi.

Ieri sera l'Ufficio di presidenza del parlamento ha emesso tre comunicati, nei quali viene condannato il comportamento del partito di Ennhadha nei confronti del Pdl, quello del Pdl nei confronti di Ennhadha ed infine viene fatto un richiamo al 'necessario rispetto' verbale parlamentari. Il gruppo parlamentare del Pdl è il quinto in ordine di grandezza del parlamento del Bardo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.