Navigation

Tunisia: governo annuncia chiusura scuole e università

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 gennaio 2011 - 21:13
(Keystone-ATS)

TUNISI - Il governo tunisino ha annunciato oggi la chiusura delle scuole e delle università in tutta la Tunisia "fino a nuovo ordine", in seguito alle proteste e ai disordini scoppiati nel Paese.
"In seguito ai disordini verificatisi in alcuni in alcune scuole e università, è stato deciso di sospendere i corsi fino a nuovo ordine, a partire da martedi", hanno annunciato i ministeri dell'Istruzione e dell'Università.
"In attesa della conclusione delle inchieste avviate per determinare le responsabilità degli atti di vandalismo commessi, gli esami in corso nelle università saranno sospesi e rinviati a nuova data", hanno precisato.
La decisione è stata presa dopo che una manifestazione di studenti di liceo oggi nel centro di Tunisi è stata dispersa da forze antisommossa, hanno riferito testimoni sul posto. Sempre secondo testimoni, oggi a Kairouan (nel centro del Paese) manifestazioni partite dall'Università di Rakkada sono degenerate in scontri tra studenti e forze dell'ordine.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo